MAISTRASSÀ, STORIE DI RIFIUTI, RIUSO E RISORSE

MAISTRASSÀ, STORIE DI RIFIUTI, RIUSO E RISORSE
[di Giulia Paron]
Il centro di riuso che trasforma ciò che comunemente è “rifiuto” in “risorsa”, con l’obiettivo di insegnare l’arte del riuso, del recupero e del non spreco alla comunità, nel rispetto dell’ambiente.


Sinossi

Gemona, una cittadina friulana ai piedi delle montagne, circondata dal verde e dal cielo. In questo paesino il processo innescato dall’economia circolare è diventato un punto di riferimento per la comunità: per le famiglie del luogo, per coloro che arrivano da mondi lontani, ed infine anche per coloro che, semplicemente, viaggiano con la fantasia. Se appartenete ad uno qualsiasi di questi gruppi e vi trovate a Gemona sarà d’obbligo una tappa al centro di riuso Maistrassà, nato grazie al confronto tra le associazioni del luogo impegnate verso il rispetto dell’ambiente e il contrasto della povertà sul territorio.
Maistrassà, in italiano mai disfarsi delle cose che possono ancora servire, opera sul territorio gemonese insieme all’Emporio Amico di Man in Man, trattando beni differenti ma perseguendo le medesime finalità:
– ambientali, attraverso l’allungamento del ciclo di vita dei beni in modo da non farli diventare un rifiuto;
– sociali e solidali, basandosi sulla messa a disposizione di beni, con o senza offerta, a persone in difficoltà o interessate al riuso.
È proprio qui, tra scatoloni, elettrodomestici, mobili e un continuo via vai di persone e furgoncini carichi, che vi accoglieranno moltissime storie: le storie degli oggetti, le storie degli ospiti, le storie dei volontari e, perché no, alla fine, potrebbe esserci anche la vostra stessa storia. Perché? Perché ciò che non serve più a te può servire agli altri e ciò che non serve più agli altri può servire a te.

10 Luglio 2018 / by / in
Comments

I commenti sono chiusi.