Insieme Via Basilio Dalla Scola, 255, 36100 Vicenza, Italia

RACCOLTA, LAVORAZIONE E COMMERCIO DI MATERIALE USATO
GESTIONE DI CENTRI COMUNALI PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI

La Cooperativa Sociale Insieme nasce nel 1979 a Vicenza sull’onda dell’emergenza sociale per la diffusione di droghe nei giovani. L’obiettivo di Insieme è quello dare una seconda possibilità alle persone e alle cose che apparentemente non ce l’hanno e dimostrare che tutti i beni possono essere valorizzati e rivalutati, tornando così ad essere utili, o addirittura artistici. Attraverso l’attività di recupero di materiale usato (vestiti, mobili, libri e oggetti) da sgomberi a domicilio o donazioni da privati, la cooperativa affianca, con percorsi educativi di inserimento al lavoro, il recupero di autonomie personali. Dal 1987, con la progettazione e la gestione della prima Ricicleria di Vicenza, in collaborazione con il Comune, inizia a occuparsi anche di recupero di materiale per l’avvio al riciclo. Nell’ottica della riduzione dei rifiuti solidi urbani, sviluppa sempre più la sinergia riuso-riciclo spingendo l’intercettazione di beni da avviare al riuso anche dalle riciclerie.

Dopo un percorso di dialogo e di verifica con la Provincia di Vicenza, la nuova sede inaugurata nel 2006 è autorizzata a impianto di lavorazione e stoccaggio di rifiuti in ordinaria: uno spazio di 3.200 mq che ospita laboratori di selezione tessuti, lavorazione apparecchi elettronici, restauro mobili, cernita libri e oggetti, un negozio dell’usato di 890 mq, una saletta per le mostre, una sala convegni, un giardino pensile e un ulteriore spazio espositivo all’aperto, oltre che gli uffici per la gestione dell’attività.

Nel 2013, attraverso il progetto europeo Life+ Prisca, la Cooperativa realizza il primo Centro di Riuso in Italia dove, sempre con autorizzazione provinciale e procedure verificate, è possibile il passaggio da rifiuto (destinato alla discarica) a bene (destinato alla vendita) per materiali ancora riutilizzabili intercettati all’interno delle riciclerie. Dal 2017 è impegnata nel progetto europeo Interreg Surface per la realizzazione del Parco del Riuso Intelligente (Smart Reuse Park) e la sensibilizzazione del cittadino al riuso: con eventi culturali settimanali, mostre-mercato e laboratori, la cooperativa è inserita nel circuito di proposte alla città.

Dal 2018 gestisce lo Sportello Sostenibilità del Comune di Vicenza, punto di riferimento per i cittadini che desiderano attuare buone pratiche ambientali, stili di vita responsabili e rispettosi dell’ambiente oltre che economicamente vantaggiosi.

Paese : Italia
Regione : Veneto
Città : Vicenza
Tipo di realtà : Non profit
Attività : Modello produttivo circolare
Target : B2C, B2B
Numero dipendenti : 50-249
Anno avvio attività : 1979
Anno riconversione : 1987

L’attività principale della Società Cooperativa Sociale Insieme consiste nel ridare valore alle cose che raccolgono, ritirano o che i cittadini portano presso le loro sedi; cose che possono essere rivendute, restaurate, oppure riciclate come materie prime secondarie, consentendo di diminuire gli sprechi e i rifiuti urbani. Insieme lavora mobili, vestiti, apparecchiature elettriche ed elettroniche per essere re-immesse sul mercato a fini di consumo e le fasi previste dal modello circolare sono: intercettazione da abitazioni, aziende e dai centri di raccolta (isole ecologiche) dei materiali da avviare alla preparazione al riutilizzo, igienizzazione e controllo della funzionalità, composizione di lotti per la successiva destinazione alla vendita.

Il modello di reimmissione nel mercato dei beni di materiali provenienti dai rifiuti è stato l’oggetto del progetto europeo Life+Prisca. Preparare un rifiuto al riutilizzo si svolge attraverso attività di controllo, pulizia o riparazione atte a consentire agli oggetti scartati di essere riutilizzati senza subire ulteriori trattamenti. Nello specifico, si fa riferimento al controllo, alla pulizia e alla riparazione attraverso cui vengono preparati i prodotti, o componenti di essi, diventati rifiuti in modo da poter essere reimpiegati senza altro pretrattamento (direttiva 2008/98/CE).

Gli sgomberi, prenotabili anche online, da privati o aziende sono svolti con mezzi a metano o a GPL e organizzati da un’agenda integrata che ottimizza le rotte tra le due sedi di Vicenza e Arzignano. L’intercettazione dei materiali da avviare al riutilizzo avviene direttamente in Ricicleria, per evitare il trasporto di rifiuti. La selezione e riparazione dei beni vengono svolti da operatori competenti che suddividono in base a logiche di usabilità e convenienza tra riuso e riciclo: quello che non può essere riutilizzato o ricondizionato viene avviato al riciclo. Restauro e upcycling utilizzano materiali vernici ad acqua e certificate.

I servizi ambientali della Cooperativa sono certificati ISO 9001 e ISO 14001.

Un altro progetto promosso da insieme arl è lo Smart Reuse Park (SRP), un collettore di iniziative su temi ambientali e sociali, a partire dalla prevenzione dei rifiuti. Migliaia di cittadini quotidianamente conferiscono i propri beni nei quattro punti vendita e i propri rifiuti nei dieci Centri di Raccolta provinciali in gestione oltre che attraverso sgomberi civili/industriali, contribuendo a una corretta e legale gestione di beni usati e di rifiuti. La logica dell’iniziativa è quella di creare “collaborazioni probabili e improbabili” con cittadini, artisti, aziende, enti pubblici, rendendo lo SRP un luogo fisico più partecipato possibile ma anche nodo di rete.

Rientrano nell’attenzione alla sostenibilità e alla qualità del luogo di lavoro il team ha investito su un’impianto solare termico per la produzione di acqua calda e l’impianto fotovoltaico che copre completamente il fabbisogno energetico, sull’isolamento termico delle strutture, delle coperture e delle vetrate, al fine di contenere al massimo i consumi energetici, sul sistema di recupero e accumulo dell’acqua piovana per l’irrigazione del verde, sull’uso delle caldaie a condensazione. Oltre ad altre scelte, marginali ma comunque significative, come la realizzazione della sponda del fossato con geogriglia a inerbimento naturale anziché con muro di cemento armato e al scelta di usare piattaforme multimediali per ridurre l’uso della carta stampata.

Le iniziative di Insieme sono mirate a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche legate al mondo dell’eco-sostenibile e del consumo critico, sulla scelta dell’utilizzo delle energie rinnovabili e di materiali riciclati. Per raggiungere questo scopo organizza settimanalmente eventi culturali a ingresso libero per favorire l’avvicinamento delle persone ai temi ambientali, usualmente in collaborazione con altre realtà sociali locali o istituti scolastici. Le iniziative sono gratuite per “restituire” al cittadino, sotto forma di valore culturale, il valore sociale che garantisce con la donazione di vestiti e oggetti. 

Il confronto con l’esterno, anche in termini di concorrenzialità, ma assicurando legalità e creazione di posti di lavoro per imprenditori ambientali/sociali e persone fragili, sollecita Insieme nella sfida costante di rendere la cooperazione sociale parte integrante, non parallela, dell’economia. Ha posto così le basi affinché il mercato dell’usato sia alternativa appetibile anche per fasce di popolazione con alto potere d’acquisto e di scelta, con la proposta di beni usati altamente valoriali e in grado di assicurare qualità, estetica, durabilità, innovazione.

La Cooperativa lavora in partnership con il Comune di Vicenza, con aziende municipalizzate vicentine e in particolare con l’AIM Vicenza, municipalizzata comunale per, collaborando alla stesura di progetti europei e all’ideazione di iniziative, come la settimana europea per la riduzione rifiuti e il ventennale della Ricicleria Ovest. Coordina attività ambientali insieme al Comune di Vicenza, con lo Sportello Sostenibilità, e con il coordinamento studenti del Social Day.

Tra le altre attività di Insieme ci sono: Barco, bar con arredo in vendita ricondizionato nel laboratorio della Cooperativa;  il mercatino del sabato mattina, con prodotti biologici e a km 0 provenienti da agricoltura sociale locale.

Insieme è stata ammessa al network europeo delle imprese sociali attive nel riuso e riciclo “RREUSE”, unico membro italiano come singola cooperativa sociale. Nel 2017 è tra i campioni dell’economia circolare del Veneto premiati dal Treno Verde e arriva tra i cinque finalisti del Premio Angelo Ferro per l’innovazione nell’economia sociale, facendo il bis nel 2018.

Insieme si attiva per l’inserimento lavorativo di persone in situazione di complessità e conta oggi 80 persone con certificato di svantaggio in una compagine di 200 posti di lavoro (circa 50 soci lavoratori, 15 dipendenti, 80 soggetti svantaggiati, 50 tra volontari, Servizio Civile e SVE, Lavori Pubblica Utilità, Alternanza Scuola Lavoro). Dal 1979 più di 800 persone tra minori, giovani e adulti, con alle spalle esperienze di disagio e fragilità, hanno trovato da Insieme una proposta di accoglienza e in 40 anni di attività sono circa 1000 i percorsi di reinserimento, le risposte educative ai mutamenti socio-politici e all’emergere di nuove fragilità. In collaborazione con i Comuni del territorio, le ULSS Vicentine e il Ministero di Giustizia hanno scelto di fare della normalità un posto di lavoro, un’occasione di crescita ed emancipazione.
La Cooperativa garantisce la parità salariale di genere fin dalla costituzione e un’assicurazione sanitaria complementare.