R.ED.EL. C.da Maldariti, 14, 89131 Reggio Calabria, Italia

TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI E CAVI ELETTRICI
RICICLO PVC CAVI ELETTRICI

R.ED.EL. Srl, fondata nel 1981, opera nel settore della costruzione e manutenzione di impianti nel territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Il core business dell’impresa è la costruzione e manutenzione di impianti elettrici in bassa e media tensione. Nel corso degli anni, seguendo l’evoluzione del mercato, la R.ED.EL. Srl si è specializzata nell’esecuzione di opere complementari allo svolgimento dell’attività preliminare, opere civili, impianti tecnologici ed energie rinnovabili. Il settore delle telecomunicazioni rientra tra i principali mercati in cui l’azienda opera realizzando infrastrutture chiavi in mano. L’attività principale di R.ED.EL. Srl è la progettazione, la costruzione e la manutenzione di cabine secondarie, di linee aeree e interrate per la trasmissione e la distribuzione dell’energia elettrica in media e bassa tensione. L’azienda sviluppa reti di telecomunicazioni all’interno dei centri abitati, nelle periferie urbane e in montagna sia interrate che aeree.

L’impresa ha dedicato particolare attenzione nel settore delle energie rinnovabili, proponendosi nell’impiantistica fotovoltaica, sia per abitazioni che per aziende, realizzando oltre 150 impianti per una potenza totale di diversi MegaWatt. Dal 2014 l’azienda si è dotata di un settore di Ricerca & Sviluppo con un organigramma di esperti, allo scopo di sviluppare nuove soluzioni per il miglioramento dell’efficienza aziendale e l’avvio di attività nel settore dell’economia circolare. Nasce così l’impianto di trattamento rifiuti inerti e cavi, per rispondere all’esigenza di smaltire i propri rifiuti, ma che si rivolge anche a tutti coloro che hanno la necessità di smaltire i propri rifiuti derivanti da demolizioni, lavorazioni edili civili e industriali con l’applicazione delle procedure e protocolli previsti dalla legge.

R.ED.EL. Srl è in grado di offrire un servizio completo e personalizzato inclusa assistenza ambientale su normativa vigente, adempimenti e modulistica. Il ciclo dei rifiuti inerti viene sviluppato in ulteriori procedure che permettono la pulizia del materiale e la successiva trasformazione, per ottenere materia prima seconda disponibile per la vendita a imprese edili e non solo.

Paese : Italia
Regione : Calabria
Città : Reggio Calabria
Tipo di realtà : Profit
Attività : Progetto di ricerca
Target : B2C, B2B
Numero dipendenti : 50-249
Anno avvio attività : 1981
Anno riconversione : 2016

“PVC UpCycling” è un progetto che si basa sull’upcycling degli scarti provenienti dai processi di gestione degli impianti elettrici; parte dal de-manufacturing con il recupero e il riciclo del PVC dei cavi elettrici di impianti per l’energia sino a giungere al re-manufacturing per prodotti a basso impatto ambientale. Il ciclo dei rifiuti inerti viene sviluppato in ulteriori procedure che permettono la pulizia del materiale e la successiva trasformazione, per ottenere materia prima seconda disponibile per la vendita a imprese edili e non solo.

Il progetto si propone il raggiungimento di due obiettivi generali:

  • innovazione di processo e de-manufacturing, per facilitare il passaggio dell’impresa, da un modello economico di tipo lineare a un modello di economia circolare, in cui l’intera parte degli scarti (PVC, alluminio e rame) provenienti dalla dismissione dei cavi elettrici degli impianti industriali è avviata al riciclo in prodotti ecosostenibili;
  • innovazione di prodotto e re-manufacturing, attuata attraverso lo studio e la realizzazione di prodotti eco-sostenibili contenenti il PVC riciclato.

Il progetto “PVC UpCycling” è composto da sei pacchetti di lavoro riferibili ad attività sia di Ricerca Industriale (RI) sia di Sviluppo Sperimentale (SS). In particolare:

  1. individuazione dello scenario di riferimento per le attività sviluppate nell’intero progetto e alla valutazione della sostenibilità delle attività innovative sviluppate sugli scarti industriali, nel rispetto dei criteri dell’economia circolare e delle attività industriali tendenti a zero rifiuti.
  2. definizione del Life Recycle Assessment, della definizione della filiera produttiva integrando le strumentazioni già disponibili presso l’Azienda con quelle di nuova acquisizione nel corrente progetto, dell’integrazione dei risultati raggiunti e della condivisione con i partner del know how raggiunto sulla materia prima seconda ottenuta con l’uso del PVC rigenerato.
  3. individuazione dei possibili campi applicativi in cui sperimentare il riutilizzo del PVC rigenerato: dopo una esaustiva caratterizzazione sia da un punto di vista chimico sia fisico della materia prima seconda da PVC, saranno indagati sperimentalmente in laboratorio potenziali smart solutions per la ibridazione con altri materiali per soluzioni ecostenibili. Saranno poi sviluppati studi di fattibilità approfonditi su prototipi di materiali compositi destinati al settore edilizio e delle componenti strutturali, per esempio rivestimenti e componenti per pareti stratificate come malte cementizie fibrorinforzate contenenti scarti di PVC in diversa percentuale e in diversi gradi di macinatura, elementi di arredo urbano, componenti per pavimentazioni antishock,  sottofondi per isole ecologiche, eccetera.
  4. sviluppo del prototipo applicativo in PVC sul quale saranno eseguite prove di caratterizzazione condotte secondo le normative tecniche vigenti.
  5. definizione del Life Cycle Costing (LCC) del prototipo sperimentale.
  6. attività di disseminazione e valorizzazione dei risultati.

R.ED.EL, azienda presente da oltre 35 anni nel settore dell’energia, ha rivolto da diversi anni particolare attenzione nel settore delle energie rinnovabili indirizzando il proprio sguardo al “sole”, la più grande risorsa energetica del mondo, proponendosi per la realizzazione di impianti fotovoltaici al mercato Pubblico e Privato con la formula “chiavi in mano”.

Redelenergia vanta oggi una profonda conoscenza nell’impiantistica fotovoltaica, sia per abitazioni che per aziende, maturando congiuntamente un’ esperienza che gli ha permesso di realizzare oltre 150 impianti per una potenza totale di diversi MegaWatt. 

L’impianto di trattamento di rifiuti inerti e cavi, nato per l’esigenza di smaltire i propri rifiuti, si rivolge anche a tutti coloro che hanno la necessità di smaltire i propri rifiuti derivanti da demolizioni, lavorazioni edili civili ed industriali con l’applicazione delle procedure e protocolli previsti dalla legge.