Aquafil Via Linfano, 9, 38062 Località Produttiva I TN, Italia

FILATI DAL NYLON RICICLATO
RICICLO DELLE RETI DA PESCA E FLUFF DEI TAPPETI

Da più di 50 anni il Gruppo Aquafil opera nel mercato del Nylon 6, sviluppando prodotti e processi industriali dal carattere fortemente innovativo. Le attività di Aquafil sono organizzate in due aree strategiche di affari, rispettivamente dedicate alla produzione di filo per pavimentazione tessile e per abbigliamento. La sostenibilità è alla base dei valori del Gruppo, e come tale è saldamente integrata nella strategia di crescita del Gruppo. Tutte le azioni sono guidate da una serie di principi, denominati The Eco Pledge®, che rispecchiano nel profondo il modo di fare impresa di Aquafil:

  • Produrre responsabilmente grazie ad uno sforzo continuo per ridurre il consumo di risorse e l’impatto ambientale dei processi
  • Sostenere l’innovazione adottando i principi dell’economia circolare, per ottenere prodotti sempre più duraturi e fatti con materiali riciclati
  • Promuovere il cambiamento coinvolgendo gli stakeholder in attività di formazione e progetti di economia circolare, per creare una cultura della sostenibilità
  • Costruire legami solidi con le comunità in cui il Gruppo è presente e vuole crescere in futuro, rafforzando il radicamento nei singoli territori.

Il Gruppo è promotore di un innovativo modello di business basato sui principi dell’economia circolare.

Nel 2011 Aquafil ha creato il Sistema di Rigenerazione Econyl®, un modello produttivo che permette di sostituire la materia prima vergine di origine non rinnovabile, con materia prima seconda derivante dal riciclo di vari rifiuti tra cui le reti da pesca a fine vita, il fluff dei tappeti e altri. Questo sistema consente non solo di recuperare rifiuti che finirebbero in discarica o negli oceani causando seri danni all’ecosistema, ma anche di ridurre sensibilmente le emissioni di gas serra legate alla produzione di caprolattame vergine. Ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività è da sempre una priorità per Aquafil, per questo l’azienda si impegna continuamente per ottimizzare l’uso delle risorse e rendere più efficienti i propri processi produttivi, grazie a una gestione efficiente delle acque e all’utilizzo di energie rinnovabili. Inoltre, il Gruppo coinvolge attivamente i propri stakeholder per creare e diffondere una vera e propria cultura della sostenibilità. Ad esempio, il Gruppo è co-fondatore di “The Healthy Seas, a Journey from Waste to Wear”, un progetto volto a ridurre i rifiuti solidi abbandonati nei mari (in particolare le reti da pesca), che vengono recuperati grazie al lavoro di sub volontari e poi avviati a riciclo. Molti clienti di Aquafil sono coinvolti nelle operazioni dell’Econyl® Reclaiming Program, una rete strutturata a livello internazionale per la raccolta dei prodotti di nylon a fine vita. E recentemente, attraverso il Protocollo Econyl® Qualified, il Gruppo ha esteso il coinvolgimento ai propri fornitori per rendere la filiera di Econyl® ancora più virtuosa.

Paese : Italia
Città : Arco
Tipo di realtà : Profit
Attività : Servizio circolare
Target : B2B
Numero dipendenti : >250
Anno avvio attività : 1965
Anno riconversione : 2011

Aquafil riconosce la sostenibilità come una parte centrale della propria strategia di sviluppo. Il Gruppo si impegna costantemente per ottimizzare l’uso delle risorse e incrementare l’efficienza dei propri processi produttivi e coinvolge attivamente i propri stakeholder (principalmente fornitori e clienti) in progetti per migliorare la sostenibilità delle proprie filiere. I prodotti di Aquafil sono realizzati sia con materie prime vergini (caprolattame e polimeri), che con materie prime seconde, ovvero caprolattame rigenerato grazie all’ Econyl® Regeneration System, l’innovativo sistema industriale realizzato da Aquafil per la produzione di nylon 6 Econyl® a partire dai rifiuti di nylon. Il sistema permette di ottenere polimeri con caratteristiche tecniche e qualitative pari al prodotto di origine fossile. I vantaggi dal punto di vista ambientale sono molteplici: oltre a dare nuova vita a rifiuti altrimenti irrecuperabili, il sistema di rigenerazione Econyl® permette di “risparmiare” circa 7 barili di petrolio ogni tonnellata di polimero Econyl® prodotto.

Oltre ad agire direttamente sui propri processi produttivi, Il Gruppo Aquafil porta avanti varie attività miranti a:

  • migliorare la sostenibilità della filiera attraverso il progetto Econyl® qualified, volto a stimolare l’eccellenza ambientale e l’innovazione nella catena di fornitura;
  • coinvolgere clienti e partner in iniziative di economia circolare come l’Econyl® reclaiming program, una rete internazionale per la raccolta dei prodotti di nylon a fine vita;
  • tutelare le risorse naturali e sensibilizzare la popolazione alle tematiche della sostenibilità tramite il progetto “The Healthy Seas, a Journey from Waste to Wear”, volto al recupero e successivo riciclo dei rifiuti solidi abbandonati nei mari;
  • supportare le comunità locali mediante iniziative di sponsorizzazione, progetti scolastici e collaborazioni con ONG presenti nei territori in cui Il Gruppo opera
  • valorizzare la crescita dei dipendenti con attività di formazione sulle tematiche della sostenibilità e progetti dedicati ai lavoratori e alle loro famiglie.