Cauto Cantiere Autolimitazione Via Buffalora, 3, 25135 Brescia BS, Italia

ATTIVITÀ SOSTENIBILI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO
SERVIZI PER IL RICICLO DEI RIFIUTI E NEGOZIO DEL RIUSO

Cauto Cantiere Autolimitazione è una Cooperativa Sociale di tipo B(l.381/91), nata a Brescia per realizzare percorsi di inserimento lavorativo di persone in gravi difficoltà. La valorizzazione di ciascuna persona in inserimento lavorativo, avviene attraverso attività ambientali e servizi ecologici nel tempo consolidati e innovati, grazie a un atteggiamento di creatività e ricerca continua. 25 i servizi svolti per prevenzione e riduzione degli sprechi e valorizzazione delle risorse. La cooperativa, nata nel 1995 da una attività di volontariato di recupero e distribuzione a scopo sociale di beni alimentari scartati all’ortomercato di Brescia, attualmente gestisce circa 30 isole ecologiche, la raccolta differenziata di abiti usati sul territorio della Provincia, con il posizionamento di 500 cassonetti in collaborazione con Caritas.

Spigolandia è il negozio dell’usato della cooperativa e assieme all’educazione ambientale è una delle attività principali per la diffusione di buone prassi ambientali e stili di vita sostenibili. La Dispensa Sociale, attività originaria della cooperativa, è divenuta un vero e proprio modello di gestione integrata dei rifiuti recuperati dalla GDO e redistribuiti a scopo sociale. La Dispensa Sociale è un esempio di economia circolare per la gestione dei rifiuti e il ruolo di Cauto in quanto impresa di servizio, ma anche di impresa sociale ha orientato il perseguimento di una economia mirata alla produzione di benessere sociale, in cui gratuità e dono diventano parte del modello economico. Altre progettualità significative nate negli ultimi anni riguardano il progetto Banco di Comunità presso il comune di Castiglione delle Stiviere, dove Cauto ha ideato e coordinato una esperienza di relazioni comunitarie, basata sullo scambio di beni, tempo e competenze. Lo scopo di ogni scambio è soddisfare i bisogni delle parti che interagiscono, instaurando tra loro un accordo basato sulle relazioni, un modello che guardi alla solidarietà e alla condivisione, al non spreco e al riciclo dei beni e delle risorse. L’isola del riuso è una progettualità che consente di intercettare, grazie alla scelta consapevole dei cittadini, i beni di cui le persone scelgono di disfarsi, prima che diventino rifiuti, all’interno delle isole ecologiche. Nel 2016 il progetto, protetto da marchio registrato, si è esteso a 6 comuni della Provincia di Brescia.

Altro progetto europeo di cui la cooperativa è capofila è stato avviato a luglio 2014. LIFEMED riguarda i RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) medicali e la possibilità di intercettare apparecchiature medicali dismesse da ambulatori ed ospedali prima che divengano rifiuti, per mandarli a riutilizzo.

rifiuCauto ha vinto diversi premi: vincitori Sodalitas Social Award 2016; vincitori SERR edizioni 2014 e 2016; vincitori 2013 Premio Nazionale per la Prevenzione Rifiuti (Federambiente e Legambiente); Premio CSR Camera di Commercio Regione Lombardia vincitori 2014; Premio dal dire al fare impresa sociale –salone della CSR vincitori 2011. Partecipazione annuale a convegni (circa 20 all’anno). Campioni dell’Economia Circolare 2017- Legambiente.

Paese : Italia
Regione : Lombardia
Città : Brescia
Attività : Materia prima seconda
Target : B2C, B2B
Anno avvio attività : 1995
Anno riconversione : 2015

Cauto rispetta una precisa Politica Ambientale secondo i requisiti della norma UNI EN ISO 14001:2004. Svolge attività in conformità con le disposizioni di legge vigenti; soddisfa i requisiti applicabili ed ogni sforzo in termini organizzativi, operativi e tecnologici, per prevenire l’inquinamento; razionalizza il consumo di energia tramite l’installazione di impianti che utilizzino energia rinnovabile, tramite controllo e ottimizzazione dei consumi; studia tecnologie e processi che contengono il consumo di risorse ambientali e la produzione di rifiuti; promuove una cultura di attenzione all’ambiente attraverso l’educazione ambientale; definisce obiettivi ambientali da integrare con la gestione operativa dei processi per contenere l’impatto ambientale dei propri servizi; riesamina periodicamente la Politica, per un miglioramento continuo; assicura che la Politica per l’Ambiente e il sistema di gestione siano comunicati, compresi ed attuati a tutti i livelli dell’organizzazione e che vi siano periodiche e sistematiche attività di formazione del personale; assicura che il presente documento sia pubblico.

Cauto redige annualmente il Bilancio Sociale per valutare la sostenibilità, intesa, come equilibrio e intersezione fra la dimensioni sociale, economica ed ambientale della Cooperativa e il relativo impatto sociale generato sul territorio di riferimento. La mission sociale di Cauto viene realizzata mediante attività ambientali, ciò consente di generare inclusione ed equità sociale. Il Bilancio Sociale racconta annualmente, mediante dati disponibili e indicatori costantemente aggiornati gli output generati in ambito sociale e ambientale. Soddisfa il requisito fondamentale dell’inserimento lavorativo di oltre il 30% di persone in possesso di certificato di svantaggio sociale, mantenendo l’iscrizione all’albo delle cooperative sociali di tipo B (l.381/91) della Regione Lombardia. Per ciascuna delle attività svolte sul territorio, vendono raccolti dati riguardanti la riduzione e prevenzione dei rifiuti, così pure per le progettualità. La cooperativa possiede inoltre la certificazione Etica che risponde alla normativa SA8000.