Eco dalle Città via Maria Vittoria, 2, 10123 Torino, Italia

PROMOZIONE BUONE PRATICHE DI GESTIONE DEL CIBO
RECUPERO DI ECCEDENZE DI MERCATO

L’associazione Eco dalle Città opera dal 2009 sul territorio di Torino attraverso azioni e progetti di sensibilizzazione, animazione ed educazione ambientale. A questa attività si affianca la gestione di Eco dalle Città, notiziario digitale dedicato all’ambiente urbano. Esso offre aggiornamenti quotidiani sulla cronaca ambientale nazionale e internazionale dando voce alle buone pratiche realizzate nei territori per sviluppare l’economia circolare e favorire l’inclusione sociale. L’associazione collabora e interagisce con enti pubblici e altre associazioni presenti sul territorio nazionale, in particolare nelle città di Milano, Torino, Roma, Napoli e nella regione Puglia, luoghi a cui l’associazione dedica anche una specifica edizione locale del notiziario Eco dalle Città.

Nel periodo novembre 2014 – febbraio 2015, l’associazione Eco dalle Città – essendo partner dei vari soggetti, tra cui il Comune, impegnati nell’organizzazione delle Cartoniadi di Torino – promuove progetti coinvolgendo i cittadini, le associazioni e le scuole delle dieci circoscrizioni torinesi per il miglioramento della raccolta differenziata della carta. Nel 2015, inoltre, realizza il progetto Vanchiglia Ricicla, in collaborazione con Amiat e con il patrocinio della Circoscrizione 7, che vede le Sentinelle dei rifiuti di Eco dalle Città impegnate in una campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata nel quartiere. Nel novembre 2016 l’associazione realizza un progetto, tuttora attivo, per la sensibilizzazione allo spreco del cibo attraverso il recupero di frutta e verdura nel mercato di Porta Palazzo. Tra le diverse collaborazioni con enti pubblici, l’associazione conta anche quelle con Città Metropolitana di Torino, Regione Piemonte e Regione Puglia.

 

Paese : Italia
Regione : Piemonte
Città : Torino
Tipo di realtà : Non profit
Attività : Progetto di ricerca
Target : B2C
Numero dipendenti : 0-14
Anno avvio attività : 2009
Anno riconversione : 2009

Tra i progetti realizzati da Eco delle Città ci sono: PoPP (Progetto Organico Porta Palazzo), ViviLibron (un progetto per salvare i libri dagli inceneritori e che vede la partecipazione di migranti, che li raccolgono e ricollocano in librerie gratuite sparse nella città di Torino) e Barattolo (un’area adibita al libero scambio).

I soci e i volontari (richiedenti asilo) dell’associazione Eco dalle Città tutti i giorni, dal lunedì al sabato, recuperano il cibo invenduto dagli ambulanti del mercato di Porta Palazzo per poi ridistribuirlo gratuitamente a un gruppo di persone in difficoltà. Si tratta del progetto PoPP – Progetto Organico Porta Palazzo. Prima del recupero, i volontari e i soci distribuiscono agli ambulanti sacchi bio-compostabili per promuovere la raccolta differenziata all’interno del mercato. Alla fine del recupero e della distribuzione dei sacchi, si opera sulla piazza raccogliendo cassette e rifiuti organici. Il progetto si concentra principalmente sul recupero e la ridistribuzione del cibo del mercato che altrimenti andrebbe buttato perché invendibile il giorno dopo. L’associazione sperimenta saltuariamente un modello simile anche su altri mercati della città di Torino e prevede di allargarsi stabilmente.

Attraverso il progetto ViviLibron, lo stesso modello di recupero viene applicato ogni sabato e ogni seconda domenica del mese durante il mercato dell’usato del Balon attraverso il recupero di libri che vengono poi selezionati e ridistribuiti grazie al posizionamento di librerie liberamente accessibili in punti strategici. L’ultima collaborazione in merito è quella avviata con con la Scuola Holden, la quale ospita una di queste librerie al suo interno.

L’associazione Eco dalle Città mira contemporaneamente a promuovere integrazione e coesione sociale promuovendo le buone pratiche nella gestione dei materiali post consumo in modo da favorire la riduzione dei rifiuti, il riciclo attraverso la raccolta differenziata, il riuso attraverso il recupero e il rispetto delle regole. In questo modo non solo si potenzia la raccolta differenziata riducendo gli sprechi ma si offre anche un servizio sociale rivolto alle fasce indigenti della popolazione che non possono permettersi di acquistare frutta e verdura al mercato.

Il servizio consiste nella messa a disposizione dell’impegno, della passione e della competenza di un gruppo misto di rifugiati, migranti, operatori e soci dell’associazione Eco dalle Città che partecipano da alcuni anni alle attività nel quartiere di Porta Palazzo.