Nuove Tecnologie di Marinella Caria & C. Vico Parigi, 11, 09036 Guspini VS, Italia

FALEGNAMERIA ECOLOGICA
PRODUZIONE E RESTAURO MOBILI E COMPLEMENTI D’ARREDO

La società Nuove tecnologie di Marinella Caria e C. Snc produce nel rispetto dell’ecosistema e promuove l’acquisto di prodotti ecologici, il restauro di mobili e complementi d’arredo e il recupero dei materiali di scarto.

L’attività principale dell’impresa è la Falegnameria Ecologica, un’azienda artigiana manifatturiera del legno a conduzione familiare che produce e commercializza arredi su misura per interni ed esterni, strutture di piccoli edifici (chiavi in mano), utilizzando legnami che non provengono da deforestazione, vernici e cere ecologiche certificate.

Alle produzioni principali si affianca, soprattutto grazie al riutilizzo degli sfridi di lavorazione, la realizzazione di: accessori e oggetti in legno, lana sarda, ceramica, metallo, sughero per l’arredamento di interni ed esterni; manufatti artigianali artistici in legno (taglieri, vassoi, barattoli in legno per scorte di alimenti tipo cereali eccetera); packaging in legno e/o lana per il settore agroalimentare, casse da corredo antitarmiche, soluzioni per correzioni acustiche e altri prodotti che rientrano sempre nell’ambito dell’oggettistica e dei componenti di arredo.

Paese : Italia
Regione : Sardegna
Città : Guspini
Tipo di realtà : Profit
Attività : Modello produttivo circolare
Target : B2C, B2B
Numero dipendenti : 0-14
Anno avvio attività : 1991
Anno riconversione : 2006

L’obiettivo della falegnameria è allontanare il più possibile il fine vita dei prodotti. Tutto ciò che è considerato sfrido/scarto di lavorazione – truciolato, piccoli o grandi ritagli – non viene buttato ma avviato a una lavorazione artistica, mentre i materiali di avanzo che non possono essere utilizzati nell’immediato vengono stoccati per usi futuri o scambiati con altre aziende.

La Nuove Tecnologie di Marinella Caria e C. Snc offre inoltre servizi di restauro per ridare vita a arredi vintage e di antiquariato, di riprogettazione di ambienti d’arredo anche grazie all’uso di pallet da imballaggio recuperando. I mobili e i complementi d’arredo vengono riparati e trasformati sostituendo la ferramenta usurata, i pezzi rotti o marcescenti, grazie all’innesto di pezzi recuperati e all’uso di materiali ecologici.

La Direzione ha implementato il Sistema di Gestione Ambientale (SGA) in conformità alla norma UNI EN ISO 14001:2004. Il percorso per la certificazione gli ha consentito di conoscere e identificare la misura dell’impatto ambientale derivante dallo svolgimento della sua attività e prevenirne gli effetti negativi sull’uomo e sull’ambiente, comunicando i risultati ottenuti sia all’interno dell’organizzazione, sia all’intera collettività, con lo scopo di motivare tutte le persone coinvolte a un continuo miglioramento dei risultati. L’azienda, infatti, si impegna nella promozione del rispetto della salute dei cittadini e della conservazione dell’ecosistema. A questo scopo organizza seminari e workshop interni ed esterni sulle materie prime rinnovabili, sulla chiusura dei cicli produttivi, sulla riduzione degli impatti delle azioni umane, sia nell’impresa che all’esterno.

La sede operativa è stata riconvertita per raggiungere l’autosufficienza energetica e idrica: tutti gli impianti sanitari riutilizzano l’acqua bianca riciclata, l’acqua piovana viene recuperata grazie a delle cisterne e immagazzinata per i servizi di prevenzione e incendio; il tetto fotovoltaico produce (19,50kw) più energia di quella consumata dai macchinari; per gli imballaggi viene riciclato l’imballaggio dei fornitori di merci e servizi; la potatura degli alberi di ulivo che circondano la sede fornisce legno di pregio  utilizzato per le produzioni artistiche della falegnameria; per le finiture dei prodotti vengono utilizzati vernici ecologiche certificate, il materiale ligneo che non proviene da riciclo è certificato FSC; i materassi e i prodotti imbottiti vengono realizzati con materiali ecologici, vegetali e/o animali, come il cotone certificato, la lana e la canapa.

Nel 2016 la ditta ha ricevuto una menzione speciale per le produzioni sostenibili. Nello stesso anno ha lavorato trasferendo know-how gratuitamente per un progetto di cooperazione internazionale in Camerun durante il quale sono stati realizzati un forno solare e una camera di sterilizzazione “Ecosirio-solarex 48”.

Sin dalla fondazione l’impresa favorisce l’assunzione femminile, la compagine societaria infatti è 100% femminile.

L’organizzazione si impegna affinché i dipendenti possano conciliare il lavoro con le attività familiari.