Policarta Via Enrico Mattei, 1, Bassano In Teverina (VT)

IMBALLAGGI  PER  PRODOTTI ALIMENTARI
IMBALLAGGI MULTIMATERIALI DIVISIBILI E RICICLABILI

Policarta S.r.l. produce imballaggi poliaccoppiati flessibili per prodotti alimentari, realizzati con una tecnologia brevettata (NoW- No Waste Technology) che permette di realizzare i materiali in maniera da poter essere conferiti (a seconda del tipo di materie prime di partenza utilizzate), alternativamente nella frazione umida dalla RSU, nel caso dei materiali compostabili, o nella raccolta della carta e cartone, sulla base dello standard ATICELCA 501/13-17, nel caso dei laminati realizzati utilizzando come strato interno.

I materiali realizzati con questa nuova tecnologia sono totalmente recuperati all’interno del ciclo produttivo di una normale cartiera che utilizza carta da macero.

Paese : Italia
Regione : Lazio
Città : Bassano in Teverina
Tipo di realtà : Profit
Attività : Prodotto circolare
Target : B2B
Anno avvio attività : 1983
Anno riconversione : 1997

Gli imballaggi poliaccoppiati flessibili per prodotti alimentari, realizzati con una tecnologia brevettata (NoW- No Waste Technology) che permette di realizzare i materiali in maniera da poter essere conferiti (a seconda del tipo di materie prime di partenza utilizzate) alternativamente nella frazione umida dalla RSU, nel caso dei materiali compostabili, o nella raccolta della carta e cartone, sulla base dello standard ATICELCA 501/13-17, nel caso dei laminati realizzati utilizzando come strato interno.

I materiali realizzati con questa nuova tecnologia sono totalmente recuperati all’interno del ciclo produttivo di una normale cartiera che utilizza carta da macero.

Per l’approvvigionamento energetico, l’azienda utilizza esclusivamente energia elettrica da fonti rinnovabili e ha eliminato l’utilizzo di acqua dal processo produttivo.

Policarta ha ricevuto diversi premi sia nazionali sia internazionali per le caratteristiche dei propri prodotti.

L’azienda contribuisce alla crescita economica del proprio territorio grazie all’impiego di personale locale per una quota superiore al 10%. Inoltre, si impegna a coprire l’assicurazione sanitaria per tutti i dipendenti.