Terra Felix Via XXIV Maggio, 81030 Succivo CE, Italia

SVILUPPO LOCALE
PROMOZIONE TRADIZIONE ENOGASTRONOMICA LOCALE

La Cooperativa sociale Terra Felix viene istituita il 4 luglio 2012 grazie al progetto “Ecomuseo Terra Felix”, sostenuto da Fondazione con il Sud, e persegue l’obiettivo di promuovere un modello di sviluppo locale che punti alla valorizzazione sostenibile tra le province di Napoli e Caserta. Essa si ispira ai principi delle associazioni Legambiente e Libera, mirando pertanto all’inserimento lavorativo delle fasce più deboli, alla creazione di condizioni di vita più favorevoli e sostenibili; la Cooperativa opera in rete con gli stakeholders locali, con le istituzioni pubbliche locali e regionali, con altri enti cooperativi, altre imprese ed imprese sociali e organismi del Terzo Settore, su scala locale, nazionale e internazionale. In virtù della promozione delle eccellenze della tradizione enogastronomica locale, nasce, il 21 marzo 2013, la Tipicheria, il primo eco-ristorante della Campania, realizzato nell’antica stalla del Casale di Teverolaccio di Succivo (CE). La Tipicheria rappresenta un modello di attuazione concreto di economia sostenibile attraverso cui promuovere la Dieta Mediterranea e riscoprire il valore dei sapori genuini del territorio campano. La Tipicheria è un locale-vetrina di cultura e tradizione, un luogo accogliente per gustare prodotti eccellenti DOC e DOP della Campania dal sapore e dal profumo intensi e al contempo un ritrovo per trascorrere momenti spensierati. Esso è il luogo ideale per convertire la classica uscita familiare fuori porta in un’esperienza che unisce sapori e valori, semplicità e genuinità, dove l’etica abbraccia il consumo sostenibile. Il complesso tardo medievale del Casale di Teverolaccio di Succivo (CE) accoglie oggi questa inconsueta e singolare esperienza di aggregazione e promozione sociale, culturale, educativa, artistica, agroalimentare: vite maritata al pioppo, ortaggi, spezie e progetti di innovazione che riscoprano le tradizioni dimenticate. La Cooperativa Terra Felix inoltre realizza Paccozero, un prodotto eco-Logico che, dalle materie prime ai processi produttivi, dal packaging alla distribuzione, presenta un impatto minimo sull’ambiente, potendo fregiarsi oltretutto del marchio 100 % Campania. Paccozero è una provocazione che invita a rivoluzionare il nostro modo di consumare e di relazionarci con l’ambiente, contenendo al suo interno due bottiglie di birra artigianale prodotte con ingredienti speciali, una terza bottiglia vuota, tagliata a metà per farne un vaso ed un portacandela realizzati artigianalmente, una candela in cera d’api, un telo in mater-bi da usare per fare di Paccozero un semenzaio sul balcone, due bustine contenenti semi del genoma campano, un buono per ricevere gratuitamente un’altra bottiglia di birra artigianale. Le due birre promuovono prodotti locali della Campania: la Malaorcvala 79 d.c. con mela annurca e cannella; la Decvmanvs 1205 con spezie del Giardino dei Sensi del Casale di Teverolaccio. Il progetto “Ecomuseo Terra Felix” riceve il 14/03/2017 una menzione tematica da parte del Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo, per la prima edizione del “Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa”. La motivazione della menzione tematica è la seguente: “legalità e paesaggio, lotta all’abusivismo attraverso la valorizzazione delle qualità territoriali”.

Paese : Italia
Regione : Campania
Città : Succivo
Attività : Materia prima seconda
Target : B2C
Anno avvio attività : 2012
Anno riconversione : 2012

Il modello economico a cui si rifà il progetto permette di passare da un modello di semplice riduzione di impatto ambientale a un modello economico alternativo di creazione di valore, attraente, positivo, mettendo al centro del processo il prodotto come servizio, il riutilizzo del prodotto e soprattutto l’uso sostenibile delle risorse. Paccozero, in particolare, è sostanzialmente un prodotto che ha soprattutto il fine di educare a un nuovo modo di consumare e per di più è a tutti gli effetti un invito a riscoprire il valore ambientale della produzione agricola e il patrimonio agroalimentare della Campania, giacché il Pacco contenente birre artigianali può trasformarsi in un semenzaio sul balcone con una struttura in cartone biodegradabile che può anche essere direttamente immesso in un terreno coltivabile.

Nel 2012, oltretutto, nasce un protocollo di intesa tra l’Azienda Sanitaria Locale, l’Associazione Geofilos Legambiente e la Cooperativa Sociale Terra Felix per la realizzazione di una programmazione volta alla creazione di percorsi di ortoterapia. La Cooperativa intende, inoltre, perseguire l’interesse generale della comunità locale tenendo al centro la promozione umana e l’integrazione sociale dei cittadini e vuole favorire l’inclusione lavorativa anche di soggetti che hanno pagato con la propria storia personale il degrado umano ed economico della cosiddetta “Terra dei fuochi”, tra Napoli e Caserta; nasce così la possibilità di interagire con le ASL locali, per seguire in prima persona i processi di autonomizzazione di soggetti svantaggiati.