Vesti Solidale Via Leopoldo Gasparotto, 19, 20092 Cinisello Balsamo MI, Italia

COOPERATIVA SOCIALE

RECUPERO DI SCARTI E PROMOZIONE DEL CONSUMO SOSTENIBILE

Vesti Solidale è una cooperativa sociale promossa da Caritas Ambrosiana, nata nel 1998 con lo scopo di creare occupazione per fasce deboli di popolazione. Sin dalla nascita, Vesti Solidale opera nel settore ambientale al fine di recuperare ciò che viene “scartato” ed avviare ove possibile al riuso.

Vesti Solidale recupera ed avvia a riutilizzo diverse categorie di rifiuti: indumenti usati, computer, stampanti, cartucce esauste per stampanti, arredi, olio vegetale, etc. Dal 2014 Vesti Solidale ha avviato l’apertura dei negozi di abbigliamento usato di alta qualità a marchio “Share” (Second Hand Reuse) oggi presenti a Milano, Lecco, Varese e Napoli.

Attraverso il lavoro finalizzato alla salvaguardia dell’ambiente ed alla promozione di modelli di consumo eco-compatibili, Vesti Solidale genera risorse economiche che vengono destinate a progetti di solidarietà sul territorio della Diocesi di Milano innescando così un circolo virtuoso che attraverso il lavoro restituisce dignità alle persone e genera ricchezza che viene destinata a finanziare servizi socio-assistenziali o sanitari gestiti da altre cooperative sociali promosse da Caritas Ambrosiana.

Vesti Solidale alla data del 31.12.2017 conta oltre 100 lavoratori regolarmente assunti di cui oltre il 35% appartenenti alle categorie definite “svantaggiate” ai sensi della L. 381/91 (disabili fisici e psichici, detenuti, tossicodipendenti ed alcool-dipendenti). Vesti Solidale è certificata ISO 9001 – ISO 14001 – OHSAS 18001 e dispone di un Modello Organizzativo conforme al Dlgs 231/01

Paese : Italia
Regione : Lombardia
Città : Cinisello Balsamo
Attività : Modello produttivo circolare
Target : B2C, B2B
Anno avvio attività : 1998
Anno riconversione : 1998

Vesti Solidale recupera ogni anno circa 5.000 tonnellate di indumenti usati che vengono avviati al riciclo ed al riuso, circa 200.000 cartucce esauste per stampanti (laser ed inkjet) avviate a riuso, circa 3.000 computer e stampanti che, dopo esser stati testati e sottoposti a cancellazione certificata dei dati, vengono avviati a riutilizzo, circa 300 tonnellate di rifiuti elettronici avviati a recupero di materia o componentistica.

Nei negozi SHARE ogni anno vengono venduti oltre 170.000 capi d’abbigliamento che originariamente erano stati gettati come rifiuti. Oltre il 30% dell’energia utilizzata viene prodotta da un impianto fotovoltaico di 50 Kw.

I camion utilizzati per la raccolta rifiuti sono alimentati a gasolio e costantemente monitorati in tema di emissioni; rientrano nelle categorie EURO 6 – EURO 5 ed EURO 4 . Si stanno valutando problematiche connesse ad utilizzo di camion elettrici e/o ibridi.

Ogni anno Vesti Solidale destina diverse centinaia di migliaia di euro a progetti socio-assistenziali rivolti a persone in difficoltà sul territorio della Diocesi di Milano.

Vesti Solidale ha ricevuto premi da Legambiente in tema ambientale e di economia circolare, ed è stata premiata in quanto best practice in tema di Welfare Aziendale.

Oltre il 35 % della forza lavoro è svantaggiata , a tali categorie si sommano disoccupati over 50, profughi, rifugiati, senza dimora che rappresentano un ulteriore 40% della forza lavoro. Tutti i lavoratori sono assunti in base al CCNL delle Cooperative sociali con contratti di lavoro subordinato per oltre 70% a tempo indeterminato.