Werner&Mertz Via Cesare Battisti, 181, 20061 Carugate MI, Italia

FLACONI IN PET E HDPE RICICLATI
PROCESSO DI UPCYCLING DELLA PLASTICA

“The new plastic economy”, questo è lo slogan di Werner & Mertz Professional, che dal 2010 produce flaconi in PET riciclato al 100%. Dopo aver prodotto più di 15 milioni di detergenti in PET riciclato, si è deciso di fare un ulteriore passo in avanti spostando il proprio focus all’HDPE e nell’autunno 2016 ha lanciato il primo flacone in HDPE (high-density polyethylene ) riciclato al 100% proveniente dalla raccolta differenziata domestica.

I prodotti sono certificati Ecolabel, ma la loro biodegradabilità è superiore a quanto richiesto dalla normativa.

Paese : Italia
Regione : Lombardia
Città : Carugate
Attività : Modello produttivo circolare
Target : B2B
Anno avvio attività : 1967
Anno riconversione : 1983

La collaborazione tra tutti gli attori della filiera produttiva ha reso possibile la realizzazione di questo progetto: il produttore di packaging Alpla-Werke Alwin Lehner GmbH & Co KG e il Grünen Punkt che si occupa della raccolta differenziata domestica in Germania. La novità del progetto consiste nella produzione di flaconi traslucidi con un ottimo grado di trasparenza dando così nuova vita alla plastica con un effetto di “upcycling” che significa produrre un manufatto di valore pari o migliore rispetto a quello originario (Al contrario l’effetto di “downcycling” porta alla produzione di manufatti con valore inferiore, ad esempio tubi in plastica, materiali da giardino, etc.). L’obiettivo da raggiungere era la selezione di un HDPE all’interno del “sacco giallo” della raccolta differenziata tedesca con i requisiti fisico-tecnici del processo produttivo originario e con un alto grado di trasparenza: questo per creare un flacone che permettesse di tenere sempre sotto controllo il livello e il colore del prodotto per garantire la massima sicurezza all’utilizzatore finale.

Inizialmente la qualità del HDPE presente sul mercato non permetteva di soddisfare queste richieste: il materiale disponibile in commercio viene spesso colorato di scuro per nascondere il tono grigiastro del materiale riciclato. Werner & Mertz, nel rispetto dei principi dell’economia circolare, ha scelto fermamente di evitare qualsiasi tipo di colorazione perché solo così si potrà riciclare più volte il flacone senza perdita di valore: una decisione in linea con i requisiti della certificazione Cradle to Cradle ottenuta da Tanet Sr15 e dagli altri prodotti per le superfici della linea Green Care Professional.

Per ottenere l’HDPE riciclato con la qualità cercata da Werner & Mertz è stato ottimizzato il processo di lavaggio ed è stato integrato un processo di decontaminazione del riciclato. Si è così ottenuto un granulato ideale per produrre dei flaconi riciclati al 100% e una stabilità analoga a quella dei flaconi nati da materiale vergine. Un’ulteriore difficoltà che è stata affrontata riguarda lo sviluppo dell’odore sgradevole del HDPE riciclato: è stato necessario implementare un ulteriore passaggio in fase di produzione per filtrare ed eliminare impurità e cattivi odori. Questo è solitamente un problema rilevante che preclude l’utilizzo dell’HDPE. Werner & Mertz è riuscita a eliminare il problema grazie all’ottimizzazione del processo di lavaggio inserendo nella lavorazione un processo di decontaminazione. Il materiale riciclato ha della caratteristiche diverse rispetto a quello vergine e chi decide di compiere questa scelta deve saper affrontare anche le sfide che la vendita di questo tipo di prodotto comporta: il flacone riciclato oggi non può avere la stessa brillantezza di uno tradizionale ma questo è un compromesso che è importante far accettare e apprezzare dal cliente.

Sono utilizzate materie prime di origine rinnovabile per prevenire la formazione di fenomeni di accumulo di anidride carbonica nell’atmosfera. La produzione degli imballaggi Alpla direttamente all’interno dello stabilimento permette di risparmiare ogni anno circa 17.000 viaggi di camion, circa 1.000.000 di km 250.000 litri di gasolio e 630 tonnellate di CO².

I prodotti sono certificati Ecolabel, Nordic Swan, Umweltzeichen, Cradle to Cradle mentre gli stabilimenti produttivi sono certificati EMAS.